Collo e décolleté, Viso

Come prendersi cura day-by-day di collo e décolleté.

Collo e décolleté, Viso

Come prendersi cura day-by-day di collo e décolleté.

Collo e décolleté sono sedi cutanee particolarmente delicate e mostrano precocemente i segni del tempo. Per rallentare il processo di invecchiamento di queste zone è necessario agire in modo mirato e continuativo.

Alcune sedi cutanee vanno più facilmente incontro a un processo di degenerazione e invecchiamento. Collo e décolleté rappresentano aree maggiormente predisposte per diversi motivi, che risiedono proprio nella particolare struttura e organizzazione funzionale della cute in queste parti del corpo.

Il film idro-lipidico va riducendosi e la pelle si disidrata.

È la prima causa dell’invecchiamento precoce di questa sede cutanea. Le ghiandole sebacee si riducono in modo significativo di numero a partire dalla regione sottomentoniera e progressivamente man mano che ci si avvicina al decolleté. Come è noto, le ghiandole sebacee producono il sebo che, emulsionato con l’acqua della traspirazione cutanea e altre sostanze a effetto idratante, costituisce una sorta di crema prodotta dalla pelle, in termini più tecnici “il film idro-lipidico” di superficie. Se il sebo diminuisce ,anche questa emulsione viene meno, e ciò rende la cute più predisposta alla disidratazione, con una ridotta capacità di risposta agli stimoli ambientali e al sole.

Il platisma perde tono.

Anche l’anatomia di questa sede è peculiare. Un lungo, piatto e sottile muscolo superficiale, il platisma contribuisce a sostenere la pelle, anche e soprattutto all’effetto della forza di gravità, che stira i tessuti e le ghiandole mammarie verso il basso. Quando il platisma perde tono o si divide in piccoli fascetti, la cute di collo e décolleté presenta cedimenti, rughe e antiestetiche bande fibrose.

Le azioni quotidiane per ritardare l’invecchiamento di collo e décolleté.

Il modo migliore per trattare queste zone cutanee è intervenire con tre azioni specifiche e continuative. Prima di tutto, si dovrà aiutare le sostanze chimiche della superficie cutanea particolarmente carenti a questo livello. Quindi sostenere l’attività dei fibroblasti del derma. E infine prendersi cura del platisma.

1. Reintegrare il film idro-lipidico.

Conviene utilizzare una routine cosmetica accurata: detersione delicata, non aggressiva, meglio se con latte detergente, e uso di creme emollienti e restitutive specifiche per queste sedi, particolarmente ricche di acido ialuronico e lipidi. Non bisogna mai dimenticare che questa zona va protetta adeguatamente dal sole (addirittura in misura maggiore che per il viso) con gli indumenti o con i protettivi solari.

2. Sottoporsi a sedute di biorivitalizzazione.

Per ridare tono e vitalità al derma, rendendolo più resistente all’azione della forza di gravità, sono adatte le sedute iniettive biorivitalizzanti a base di acido ialuronico naturale ad alto e basso peso molecolare, meglio se in forma “ibrida”

3. Prendersi cura del platisma.

Ciò significa sostenere il seno adeguatamente (con reggiseni morbidi avvolgenti, senza ferretto) ma anche evitare sforzi muscolari eccessivi che portano il muscolo ad aprirsi, soprattutto nella parte anteriore, in fascetti longitudinali con la formazione delle tipiche, antiestetiche e purtroppo definitive bande.

Mai come nel caso del collo e décolleté la prevenzione è fondamentale e fatta di piccoli ma fondamentali accorgimenti che necessitano di essere adottati anche in età molto giovanile, con costanza e impegno.