Idratazione, Makeup

La base trucco: più sana e amica della pelle grazie all’acido ialuronico.

Idratazione, Makeup

La base trucco: più sana e amica della pelle grazie all’acido ialuronico.

Il segreto per la corretta beauty routine? Una crema a base di acido ialuronico. La stessa che andrà applicata per la skincare routine prima di andare a letto.

La prima regola del trucco, è nota: mai applicare il fondotinta a diretto contatto con la pelle. Anche per questo è nata la nozione della “base trucco”. Il problema è che questa buona norma salutistico-igienica nel tempo ha acquistato connotati ideologici. E il mondo della cosmetica ne ha creato un vero e proprio business. Tanto che ormai sembra quasi che la qualità del trucco sia direttamente proporzionale al numero di strati che mettiamo tra il nostro viso e il fondotinta. Una conclusione ovviamente falsa, perché più prodotti applichiamo meno la nostra pelle respira e maggiore è la sensazione di soffocamento.

Oggi, grazie soprattutto alla diffusione delle creme idratanti a base di acido ialuronico, le necessità della pelle tornano in primo piano. Emerge così una nuova regola: meglio investire meno tempo e applicazioni per la base trucco (beauty routine) e più tempo e applicazione per il trattamento per la pelle (skincare routine) da praticare la sera prima di andare a letto.

Fatta questa premessa, vediamo quali sono gli step per creare la base trucco ottimale, che idrati la pelle e la lasci respirare, e al tempo stesso valorizzi il fondotinta, facilitandone l’applicazione e migliorandone l’effetto.

La pulizia del viso: la prima operazione per una beauty routine perfetta.

Una profonda e accurata pulizia del viso toglierà non solo le tracce di sporco ma anche quelle del trucco precedente. Per farla si può utilizzare sapone neutro o latte detergente. Dopo aver pulito il viso a fondo può essere opportuno applicare un tonico, che ha la funzione di rinfrescare la pelle de e di riequilibrare rapidamente il ph.

La base trucco: protegge il viso e migliora la qualità del make-up.

La base trucco è la preparazione della pelle del viso prima dell’applicazione del trucco vero e proprio. Come abbiamo già detto ha un doppio compito: impedisce alla pelle di entrare in contatto diretto con i pigmenti colorati del fondotinta, e al tempo stesso rende la pelle più morbida, in modo che il fondotinta possa essere steso in modo più agevole ed efficace.

È importante ribadire che questa fase è parte integrante del processo di make-up e non può essere saltata. Se si è già applicata una crema idratante la mattina, andrà riapplicata, qualunque sia il momento della giornata in cui si decide di truccarsi. È essenziale che la base trucco sia diffusa sul viso in modo omogeneo: per un make-up ottimale la pelle deve essere morbida su tutto il viso e non dovranno esserci residui di pelle secca. Per favorire una stesura omogenea del fondotinta, sarà meglio aspettare che la crema venga completamente assorbita.

La crema idratante da utilizzare come base trucco andrà scelta in base al tipo di pelle.

Pelle grassa o mista

Chi ha la pelle grassa o mista, e già a metà mattinata ha la fronte, il mento e il naso lucidi, dovrà scegliere una crema con “effetto mat”. È formulata per opacizzare la pelle e assorbire l’eccesso di sebo.

Pelle normale o secca

La pelle normale è quella più fortunata, ma va curata perché rimanga tale: freddo, sole e vento la disidratano facilmente. La pelle secca va invece affrontata con una base trucco idratante a lunga durata. Sono facili da identificare sullo scaffale perché la confezione riporta la dicitura 24 ore.

Perché scegliere una base trucco a base di acido ialuronico.

L’acido ialuronico, come ormai tutti sanno, è una molecola che l’organismo produce naturalmente per idratare e proteggere i tessuti. Assieme al collagene e l’elastina questa molecola contribuisce a creare” l’impalcatura” che sostiene la pelle e le conferisce turgore, elasticità. Per questo motivo, l’acido ialuronico è diventato parte irrinunciabile della formulazione delle creme anti-aging di ultima generazione. Oltre a idratare la pelle e a contrastarne la secchezza, una crema a base di acido ialuronico svolge altre importanti funzioni:

  • ritarda la comparsa delle rughe derivanti dall’invecchiamento cutaneo e delle rughe di espressione;
  • nutre a fondo la pelle;
  • stimola il rinnovamento cellulare e ripristina il naturale equilibrio idrolipidico della pelle;
  • rende la pelle elastica, morbida e compatta.

È chiaro che per ottenere questi risultati la crema va applicata con convinzione e continuità. L’ideale sarebbe applicarla due volte al giorno: la mattina o la sera come base per il trucco, e soprattutto la notte prima di coricarsi. Può sembrare un impegno eccessivo, ma presa l’abitudine diventa un momento rituale per la cura di sé. Per non dire un’autentica chiave di volta per ottenere una bellezza sana e duratura.

Altri passaggi? Spesso non sono necessari.

La pelle del viso non finisce mai di sorprenderci con le sue piccole emergenze. Da un lato ci sono gli inestetismi che ben conosciamo, come i pori dilatati e le cicatrici da acne. Poi periodicamente si aggiungono punti rossi, brufoletti e rossori. Per non parlare delle rughe e delle macchie che sopraggiungono con l’età. Sono problemi che di solito vengono gestiti con prodotti di maquillage specifici. Ad esempio, il primer, un vero e proprio pre make-up che copre le irregolarità e fa apparire liscia la pelle. Per coprire i punti rossi e l’acne si utilizzano correttori (a base verdognola nel primo caso e marrone nell’altro). Per nascondere le borse e le occhiaie si utilizza un concealer per il contorno occhi.

Questi trattamenti sono molto efficaci ma hanno tutti una controindicazione: occludono i pori e di conseguenza non fanno respirare la pelle. E la faccenda non migliora con i passaggi successivi, quelli del make-up vero e proprio: fondotinta, cipria, ombretti, terre, blush, e via aggiungendo. In particolare il primer va utilizzato con parsimonia, quando si vuole che il trucco duri inalterato per più di 8 ore, ma è meglio non esagerare, anche perché dà una spiacevole sensazione di soffocamento.

Dedicare più tempo allo skincare per migliorare la qualità del trucco.

C’è un modo per evitare gli inconvenienti da eccesso di make-up. Ridurre il tempo dedicato alla beauty routine e aggiungerlo alla skincare routine. Se è possibile farlo è proprio grazie all’acido ialuronico. Una crema idratante a base di acido ialuronico quando è parte di una beauty routine, rende già la pelle più liscia e compatta grazie alle sue eccellenti proprietà idratanti. E quando viene utilizzata nella skincare routine, aiuta la pelle, rendendola ogni giorno più morbida e compatta.

Certo la percezione del tempo è diversa: quello impiegato a truccarsi scorre rapido, carico com’è di promesse di fascino e bellezza. Quello da dedicare allo skincare appare più lungo e faticoso, specie per le donne che rientrano tardi e fanno fatica a tenere gli occhi aperti. Eppure, è tempo investito bene. Perché più che le applicazioni, per essere belle, conta l’applicazione.