Esigenze della pelle, Makeup

A ogni viso il proprio trucco.

Esigenze della pelle, Makeup

A ogni viso il proprio trucco.

Triangolare, rotonda, rettangolare. Le forme del viso sono tutte belle se le valorizziamo con il make-up giusto.

La bellezza è troppo preziosa per imbrigliarla in uno schema. È ciò che la cultura estetica ha imparato nel corso degli anni. Se un tempo le attrici e le top model si assomigliavano tutte, oggi quelle che riescono a far breccia nel nostro immaginario non si conformano a un canone preesistente: lo creano. Le doti naturali continuano a essere importanti ma non sono tutto. È necessario che le potenzialità presenti in un viso siano esaltate attraverso un uso consapevole e sofisticato del make-up. Inteso non tanto a correggere, ma a rivelare.

In questo processo nulla può essere lasciato al caso. Chi ha il viso triangolare, come Reese Witherspoon, non può seguire la stessa strategia di make-up di chi ha una forma quadrata, come Angelina Jolie. Questo vale per le dive di Hollywood e vale per ogni donna.

Anche la qualità dei prodotti non può più essere casuale. Oggi esistono cosmetici skincare per la cura della pelle, come le basi trucco che possono funzionare anche da crema idratante a base di acido ialuronico. Una pelle in salute ha un aspetto più luminoso, e quindi più bella.

Qui di seguito analizziamo le tre forme di viso più comuni. E indichiamo le strategie di make-up appropriate per rivelare la bellezza di ciascuna.

1. Il viso triangolare

È caratterizzato da fronte larga, naso accentuato e mento appuntito. Se il nostro viso ha questa forma dobbiamo innanzitutto distogliere l’attenzione dall’ampiezza della fronte.

Interveniamo con il contouring. Cominciamo con l’applicare un fondotinta più scuro sugli zigomi e nella parte laterale della fronte, e uno più chiaro sul resto del viso. La regola comunque è di ottenere un look morbido, dato che le donne con il viso triangolare hanno già in genere tratti ben definiti.

“Abbassiamo” gli occhi. Dovendo minimizzare la parte alta del viso, non metteremo particolarmente in risalto gli occhi. Ci converrà dunque usare nuance chiare.

Evidenziamo le labbra. La mascella che si assottiglia e finisce a punta è una debolezza del viso a cuore. Per distogliere l’attenzione dovremo evidenziare la bocca con rossetti e matite dai colori accesi.

(Vedi: Reese Witherspoon, Ashley Olsen, Halle Berry)

2. Il viso rotondo

Nei bambini il viso tondo suscita tenerezza e sollecita l’istinto di protezione. Nelle donne non è sempre così. Se da un lato il viso ovale, per la sua regolarità è più facile da truccare, quello troppo tondo può risultare disarmonico e soprattutto manca di definizione. Il compito del trucco è duplice: 1) creare l’illusione della verticalità e 2) ridisegnare i tratti inserendo qualche angolo.

Interveniamo con il contouring. È indispensabile “far rientrare” gli zigomi che probabilmente sono la parte più larga del viso. Cominceremo stendendo un fondotinta più chiaro sulla fronte e sul mento e uno più scuro sulle guance. Poi con una terra applicata sotto gli zigomi li faremo apparire più scavati. Completeremo il lavoro con l’highlight sulla fronte, nell’area sotto gli occhi e sul mento per attirare l’attenzione verso il centro del viso.

Applichiamo generosamente il blush: ha la doppia funzione di allungare gli zigomi (se muoviamo il pennello in diagonale partendo dalle tempie) e di conferire un colorito sano e luminoso, per togliere l’effetto gonfiore che può suggerire la forma troppo rotonda.

Angoliamo le sopracciglia. È uno dei dettagli più importanti per chi ha un viso tondo. Le sopracciglia tonde rendono il viso ancora meno definito. Per questo dovremo spezzarle con una linea dritta.

(Vedi: Ginnifer Goodwin, Mila Kunis, Emma Stone)

3. Il viso rettangolare

Il viso rettangolare può essere più o meno lungo. Se prevale la forma quadrata il tratto più evidente sarà la mascella ampia e forte. L’obiettivo principale del make-up sarà di ammorbidirne gli angoli.

Usiamo il contouring. Per ridurre l’impatto visivo della mascella dovremo creare un movimento verso le tempie. Cominceremo applicando due fondotinta diversi: uno più scuro su zigomi e tempie e uno più chiaro sul resto del corpo. Poi stenderemo la terra ai lati della fronte e il blush sulle guance per completare l’effetto morbidezza.

Facciamo uscire le labbra. Se vogliamo distogliere l’attenzione dalla mascella, il modo migliore è far risaltare le labbra. Abbondiamo pure con i colori accesi e aggiungiamo definizione ridisegnando gli angoli delle labbra con una matita.

Se la forma rettangolare è più lunga e stretta, gli zigomi tenderanno ad appiattirsi e il viso apparirà molto magro. In questo caso il trucco dovrà accorciare otticamente la forma rettangolare riempiendola con linee orizzontali.

Allarghiamo il volto. Applicheremo un fondotinta dalla tonalità scura sulla zona del mento e della fronte, e uno leggermente più chiaro sugli zigomi. Stessa regola vale per la terra. Il blush andrà applicato sopra le guance in modo orizzontale.

Allunghiamo gli occhi verso l’esterno. Poiché il nostro viso scappa verso il basso, dobbiamo creare un ancoraggio visivo con gli occhi. Ingrandiamoli e allarghiamoli con l’eyeliner.

(Vedi: Cameron Diaz, Angelina Jolie, Rihanna.)